Warning: Use of undefined constant ‘wp_enqueue_scripts’ - assumed '‘wp_enqueue_scripts’' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/catawelt/public_html/wp-content/themes/generatepress-child/functions.php on line 2

Warning: Use of undefined constant ‘carica_stili_parent’ - assumed '‘carica_stili_parent’' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/catawelt/public_html/wp-content/themes/generatepress-child/functions.php on line 2
Le donne conquistano il calcio - Catawelt

Le donne conquistano il calcio Finalmente la svolta nel calcio italiano

Ciao a tutti, mi chiamo Teresa e mi occuperò della rubrica per lo Sport qui a Catawelt. Dei miei 22 anni di vita ne ho passati circa 21 a guardare partite di calcio con mio fratello e mio padre. Perché 21 e non 22? Beh perché probabilmente durante il mio primo anno di vita il tempo è stato occupato principalmente da cibo e tante ore di sonno: con tutti questi impegni chi aveva tempo di seguire il calcio?

Con questo articolo vorrei introdurre un argomento piuttosto ostico: le donne e il calcio possono coesistere? Sarei leggermente tentata di dire che si, possono eccome e io sono l’esempio vivente di questo strano binomio, ma purtroppo essendo più pigra del divano su cui mi stendo, non credo di essere la persona più indicata per smentire questo stereotipo.

Sappiamo tutti che l’Italia è conosciuta principalmente per tre cose: pizza, pasta e mandolino. Okay, forse il mandolino è un po’ antiquato quindi lo sostituirei con il calcio. Eppure in materia di calcio femminile l’Italia ha ancora molta strada da fare. Forse starete pensando: “ma non saremo mica gli unici a non aver investito sul calcio femminile, dai”. Ebbene amici miei è proprio qui lo sbaglio. Francia, Olanda, Germania, Canada, Stati Uniti e Giappone sono molto avanti a noi in questo settore, e non di qualche anno ma di decenni.

Le finali di coppa dei campioni nel calcio femminile sono state giocate per lo più da squadre francesi negli ultimi 10 anni. E sapete qual è la squadra italiana più titolata? Il Brescia. Non per togliere nulla a questa squadra, anzi. Tanto di cappello per essere stata una delle poche squadre italiane a non seguire il consiglio del nostro ex presidente della Figc, secondo cui era praticamente una barzelletta che le donne giocassero a calcio.

Oggi, tuttavia, si vedono molti cambiamenti all’orizzonte. Basti solo pensare che una delle maggiori squadre di calcio italiane finalmente si è decisa a investire come si deve in questo settore: sto parlando della Juventus. Con l’istituzione della Juventus Women, quest’anno la squadra si ritrova già al primo posto della serie A. Con una squadra assemblata nel corso della scorsa estate, vorrei sottolineare. Speriamo solo che altre squadre italiane si rendano conto che forse è ora di dimostrare il nostro valore anche in questo campo; in fin dei conti la squadra maschile della nazionale italiana ha mancato persino la qualificazione ai mondiali di Russia 2018, quindi cos’altro abbiamo da perdere?

Per oggi è tutto ragazzi e ragazze, d’ora in avanti aspettatevi altri articoli su tante discipline sportive diverse, perché va bene che il calcio è il primo sport nazionale, ma è giusto lasciare spazio anche alla curiosità. Sempre sul pezzo mi raccomando, alla prossima!