Warning: Use of undefined constant ‘wp_enqueue_scripts’ - assumed '‘wp_enqueue_scripts’' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/catawelt/public_html/wp-content/themes/generatepress-child/functions.php on line 2

Warning: Use of undefined constant ‘carica_stili_parent’ - assumed '‘carica_stili_parent’' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/catawelt/public_html/wp-content/themes/generatepress-child/functions.php on line 2
Quali tipi di videogiochi possono essere Esports? - Catawelt

Quali tipi di videogiochi possono essere Esports? In questa mini rubrica vi spiegherò quali tipologie di giochi sono diventate esports grazie al loro comparto competitivo, e vi farò degli esempi dei videogiochi più giocati e conosciuti per ogni categoria.

Il genere che più caratterizza gli eSports sono i cosidetti MOBA, acronimo che sta per Multiplayer Online Battle Arena, dove, cercando di fare una spiegazione generica ma che non vale in assoluto per tutti i moba, due squadre composte da più giocatori si sfidano controllando ognuno un proprio campione, con l’obiettivo di distruggere la base avversaria. Il più famoso e il più giocato titolo di questa categoria, che vanta circa 100 milioni di giocatori al mese, è sicuramente League of Legends, abbreviato con l’acronimo di LoL, prodotto da Riot games e disponibile in Free to Play.

Come si gioca a LoL e perché ha avuto tanto successo?

Le meccaniche di gioco sono sostanzialmente quelle generiche dei Moba descritte in precedenza: due squadre da 5 giocatori si danno battaglia all’interno del Summoner’s rift, una mappa divisa in 3 corsie, ognuno delle quali costellata da torri divensive a protezione del nexus di ognuna delle due squadre. L’obiettivo é quello di distruggere le torri avversarie per arrivare al nexus, la cui distruzione porta alla vittoria dell’una o dell’altra squadra. Per arrivare a tale obiettivo, ogni giocatore controlla un campione, con 3 abilità primarie e 1 abilità suprema, potenziabile salendo di livello e comprando oggetti al negozio.

Ci sarebbe da parlare per ore e ore di tutte le meccaniche presenti nel gioco, ma lascio a voi scoprirle. L’importante è che sappiate che sono due i motivi principali per cui league of legends é diventato cosi popolare. Il primo é sicuramente il fatto che sia gratuito per tutti e per sempre, e il secondo é perché è semplicemente divertente. Qualunque tipo di giocatore tu sia, sia che tu voglia giocare da solo o in compagnia, che tu sia un giocatore saltuario o assiduo, sia che ti piaccia la competizione oppure preferisci giocare le partite in tranquillità, LoL riuscirà a divertirti in ogni caso.

E se non volete credere a me, credete ai numeri: milioni di giocatori ogni mese, miliardi di partite giocate, sviluppatori che ogni 2 settimane aggiornano il gioco per far fronte ai problemi e alle richieste della community. Insomma, un gioco completo sotto tutti i punti di visti, cosa che l’ha portato ad essere il gioco più giocato al mondo ed il gioco più seguito a livello competitivo al mondo. Infatti é da poco terminata la settima edizione dei campionati mondiali di LoL, tenutasi in Cina, che ha visto trionfare il team coreano dei Samsung Galaxy, e che ha registrato il numero più alto di spettatori da 7 anni a questa parte. Insomma un successo planetario che ancora non sembra diminuire, anzi continua ad andare in crescendo. Spero di avervi incuriositi per quello che reputo uno dei miei videogiochi preferiti e chissà, magari ci troveremo uno contro l’altro, nella Landa degli Evocatori. Alla prossima!